Prospero Rasulo
PROSPERO RASULO
 
Prospero Rasulo
Prospero Rasulo nasce a Stigliano di Matera nel 1953. Rivela subito una disposizione per le arti plastiche e, forte di questo suo dono, si trasferisce a Milano, sentita come Città dalle molte opportunità, dove si diploma all'accademia di belle arti.
Nel 1980 apre uno studio dove si dedica alla pittura, alla scultura e alla scenografia, dando forma al suo immaginario. Collabora con lo studio alchimia e con Alessandro Mendini, portando il suo originale contributo nelle ricerche "Redesign" e "Oggetto Banale ".
Nello stesso periodo lavora con lo Studio Occhiomagico nella progettazione di scenografie fantastiche per video, foto e mostre.
Nel 1979 partecipa alla Triennale di Milano e l'anno successivo al "Banal Design" al forum di Linz. Nel 1982 è a "Conseguenze Impreviste" a Prato.
Le sue opere vengono esposte in varie edizioni di "Abitare il tempo" e in diverse mostre promosse dall'Assarredo e dall'ICE alla Fiera del Mobile di Parigi.
Nel 1987 fonda, con Gianni Veneziano, Oxido, galleria di progetto, arte e architettura: uno spazio per esporre intenzioni e innovazioni d'arte e design e per connettersi creativamente con le dinamiche della produzione. Oxido, concepito come "Opera d'arte d'abitare", diventa in seguito anche marchio dl fabbrica per una collezione di mobili e oggetti, "Oxido Zoo".
La vena robustamente plastica di Prospero Rasulo e il desiderio di dare Tridimensionalità ai suoi decori, mai calligrafici, ma sempre risolutamente volumetrici, lo portano a disegnare mobili, oggetti e tappeti, prima per suo uso personale e artistico, poi per la produzione di serie. collabora quindi con varie aziende, tra le quali Foccarini, Masterly, Poltronova, Metals, Sisal, Gervasoni e B.R.F.
Rasulo si esprime felicemente anche con sculture, oggetti e pezzi unici proposti da Yves Gastou di Parigi, dalla Galleria Colombari di Milano e da altre gallerie di arte e Design.
Disegna gioielli per Argentovivo cercando di trasferire l'originalità del suo segno in monili capaci di essere veri ornamenti femminili.